IRONMAN Italy Emilia Romagna

IRONMAN Italy Emilia Romagna

A Cervia 3.200 atleti da 98 Paesi e circa 52.000 presenze dal 18 al 22 settembre.

Un evento sportivo di livello mondiale e di grande valenza mediatica.

La città ha risposto ancora una volta dimostrando efficienza ed organizzazione, accogliendo atleti, accompagnatori e ospiti con l’entusiasmo e il calore della Romagna.

Sono stati 3.200 gli atleti che hanno partecipato alla gara di triathlon più dura del mondo, sfida per l’accesso alle finali di Kona 2020. Circa 500 in più dello scorso anno e oltre 6.200 gli atleti partecipanti alle varie gare del week-end provenienti da oltre 90 paesi del mondo.

Anche questa terza edizione è stata un evento di livello mondiale di grande valenza mediatica e con un successo incredibile nella storia dell’IRONMAN, che si è concluso con la certezza della riconferma anche per il prossimo anno.

L’Ironman Italy’ è classificato al quinto posto come miglior evento nella categoria ‘Overall Celebration Day/Post Race Celebration Experience’ negli Athelete Choice Awards 2018. Una gara dall’appeal incredibile e dal sostegno e partecipazione eccezionale sia come supporto agli atleti sia per la grande tifoseria locale. Degli oltre 40 ‘Ironman’ che si svolgono nel mondo quello di Cervia si è rivelato il più partecipato in termini di iscritti.

Novità del 2019 la Parata delle Nazioni che il 18 settembre ha inaugurato l’edizione 2019. La sfilata partita dalla rotonda della Pace sul lungomare ha raggiunto Piazza Garibaldi per il saluto delle autorità. Alla Parata delle nazioni hanno partecipato gli atleti della grande gara ‘Ironman’. Un momento ‘olimpico’ e gioioso accompagnato da musica e danze con laMarching Band ‘I Musicanti di San Crispino’in parata e il gruppo di percussioni tradizionali dalWest Africa 'Whatsafro' .

Ha partecipato per la seconda volta anche Alex Zanardi campione automobilistico e vincitore di quattro medaglie d’oro nel paraciclismo ai Giochi paralimpici e otto titoli ai campionati mondiali su strada.

Grande anche la partecipazione locale con i 22 atleti cervesi uniti nel CerviaMan che si che si sono allenati con una maglietta personalizzata con i colori della città, rendendo ancora più partecipi i cittadini e tifosi cervesi.

Cervia, insieme alla Romagna è stata la prima città in Italia ad ospitare l’IROMNAN. Gli atleti hanno soggiornato circa quattro giorni e molti hanno portato con loro la famiglia e mentre gli sportivi si allenavano, famigliari e parenti hanno visitato il territorio, apprezzando i luoghi, storia e cultura, ma anche shopping enogastronomia e divertimento.

Rilevante l’impegno organizzativo che ha visto un importante collaborazione fra Istituzioni, Organizzazioni sportive e Forze dell’ordine.

I comuni di Bertinoro, Forlimpopoli, Ravenna, Forlì e Cesena, località che hanno creduto nell’evento, hanno collaborato ancora una volta con il comune di Cervia e la regione Emilia Romagna.

Gli atleti hanno mostrato apprezzamento per i luoghi, l’accoglienza e l’organizzazione e che hanno divulgando in tutto il mondo immagini del territorio, promuovendolo attraverso i social con commenti positivi di evidenziando luoghi ricchi di opportunità, esperienze naturalistiche e interesse sportivo. La città da mesi ha lavorato per accogliere i partecipanti e gli agli altri ospiti affinché fosse per tutti una grande festa oltre ad una grande occasione sportiva.

Un evento di livello mondiale di grande valenza mediatica e per la terza volta con un successo incredibile nella storia dell’IRONMAN, che si è concluso con la certezza della riconferma anche per il prossimo anno.

 

Il sindaco di Cervia Massimo Medri e l’assessore allo Sport Michela Brunelli: <<Una vetrina internazionale di grandissimo livello che sottolinea la connotazione sportiva della nostra città, lo spirito di sana competizione e l’appeal di un paesaggio come il nostro che insieme agli altri comuni coinvolti nelle gare vuole regalare agli amanti dello sport, ma anche del benessere in senso lato, una vacanza di settembre all’insegna dello stare bene. Una Romagna variegata ed accogliente dallo spirito ospitale che ci contraddistingue nel mondo. Per noi naturalmente una occasione di prolungamento della stagione turistica con grande affluenza di atleti e turisti da ogni parte del mondo. L’evento oltre ad essere una grande opportunità in fatto di visibilità dell’area e affluenza di atleti e pubblico, è anche un importante motivo di aggregazione e socializzazione. Le società sportive e gli atleti hanno lavorato per dare il meglio. E’ nato anche CerviaMan, aggregazione composta da atleti Cervesi che si allenano insieme. E’ una grandissima soddisfazione per Cervia Città dello Sport che insieme alle altre Terre del Triathlon Bertinoro, Cesena, Forlì, Forlimpopoli e Ravenna offe agli atleti un territorio ricchissimo ottimo per le attività sportive all’aria aperta dal mare alla collina con paesaggi incantevoli. Un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita di questo evento molto articolato e complesso, al Prefetto di Ravenna, al Prefetto di Forlì, alle Forze dell’ordine, alle Polizie locali provinciali dei territori interessati,ai volontari e  al personale del comune di Cervia, alla regione Emilia Romagna con il presidente Stefano Bonaccini e l’assessore Andrea Corsini, alle città di Bertinoro, Forlimpopoli, Cesena, Forlì e Ravenna, e naturalmente alla organizzazione di IRONMAN. L’ appuntamento per la terza edizione è a Cervia nel settembre 2020>>.

 
 

I numeri di IRONMAN 2019

3,8 km di nuoto, 180 km di bici e 42 km di corsa per raggiungere il traguardo entro il tempo massimo di 16 ore.

3.200 atleti da 98 paesi.

Il 60 per cento proviene dall’estero, con maggioranza da Regno Unito, Germania e Francia con un incremento di atleti russi. Da citare la provenienza di atleti da Australia, Finlandia, Brasile, Messico, Giappone, Islanda,Israele e le isole Bermude . Unico atleta della categoria 75-79 anni maschile è un italiano mentre l’unica donna della categoria 65-69 anni proviene dal Regno Unito.

6 comuni coinvolti: Cervia, Bertinoro, Forlimpopoli, Ravenna, Forlì e Cesena e 2 Prefetture Ravenna e Forlì- Cesena.

Presenze 52.000

Indotto 10 milioni di euro

 

 I vincitori 2019

Dopo 7 ore, 46 minuti e 54 secondi di sforzo fisico, l’australiano Cameron Wurf ha visto la sua fatica ripagata tagliando per primo il traguardo dell'Ironman 2019 di Cervia. Sul podio al secondo posto sale lo sloveno Jaroslav Kovacic con 8 ore, 3 minuti e 11 secondi. Un terzo posto tutto italiano invece grazie Giulio Molinari che se lo è guadagnato con 8 ore, 8 minuti e 9 secondi di fatica. 

Il podio femminile porta un’unica bandiera ed è quella della Germania: al primo posto sale Caroline Lehrieder con 8 h 48’ 23’’; al secondo posto Jenny Schulz con 8h 56’ 39’’ e sul terzo gradino troviamo invece Mareen Hufe con 9 h 2’ 12’’.  

Ancora una volta eroe italiano di questa edizione dell’IRONMAN Italy Emilia Romagna è stato Alex Zanardi che, battendo se stesso, ha stabilito il nuovo record paralimpico tagliando il traguardo in 8 ore 25 minuti e 30 secondi. Inoltre Zanardi ha partecipato anche alla 70.3 di domenica 22 settembre completando la gara in 4 ore 31 minuti e 38 secondi.

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...