Servizi a sostegno della domiciliarità - Pasti

Ufficio di riferimento

L'ufficio di competenza è Servizi alla Persona e Servizio Sociale Associato

Viale Roma, 33 - 1° piano

0544.97.93.80 Segreteria

sportellosociale5@comune.ravenna.it

Scopo

I servizi a sostegno della domiciliarità hanno lo scopo di garantire le funzioni di cura e assistenza alle persone presso il proprio domicilio e sono finalizzati a rimuovere o prevenire situazioni di bisogno, emarginazione o disagio.

Il servizio prevede la consegna giornaliera di pasti a casa dell'utente, è possibile, in caso di particolari patologie documentate, richiedere un menù personalizzato.

Il servizio è attivo anche nei giorni festivi.

Descrizione

La persona interessata o i suoi familiari si rivolgono allo Sportello Sociale o all'Assistente Sociale di riferimento.

Il servizio di consegna pasti a domicilio viene attivato, di norma, entro 2 giorni lavorativi dalla sottoscrizione dell'accordo fra Assistente Sociale, Utente o suoi familiari e soggetto gestore.

 

Il servizio di consegna pasti a domicilio viene gestito ed erogato dal soggetto accreditato sul territorio.

Attivazione

  • Istanza di parte

Altri enti esterni coinvolti

Consorzio Sol.Co di Ravenna: soggetto accreditato sul territorio di Cervia per la gestione e l'erogazione del servizio di assistenza domiciliare ai non autosufficienti.

Documenti necessari

  • Essere in possesso dell'attestazione ISE/ISEE in corso di validità
  • altro su richiesta dell'Assistente Sociale

Requisiti

Possono accedere al servizio pasti a domicilio le persone in carico ai Servizi alla Persona del Comune per le quali l'Assistente Sociale abbia predisposto un progetto personalizzato concordato e sottoscritto dall'utente che ne preveda l'attivazione.

Luogo presso il quale consegnare la domanda a mano

  • Servizi alla Persona e Servizio Sociale Associato

Termine del procedimento o della procedura a rilevanza esterna

Il servizio viene, di norma, attivato entro 2 giorni lavorativi dalla sottoscrizione dell'accordo.

Costi a carico dell'utente

Per questi interventi è prevista la partecipazione al costo da parte degli utenti.

I costi del servizio sono definiti definiti in base alla situazione economica del nucleo familiare (attestazione ISE/ISEE)

Ai fini del calcolo del costo del servizio viene valutato il nucleo primario (richiedente e coniuge)

 

La tariffa massima per il servizio è definita in € 5,98 per ogni pasto.

 

Normativa di riferimento

L. n. 328/2000 "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali"

L. R. n. 2/2003 "Norme per la promozione della Cittadinanza sociale e per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali"

Delib. Consiglio Comunale n. 81/2005 "Regolamento per la realizzazione di interventi a contrasto dell'esclusione sociale e di sostegno al reddito e alla domiciliarità"

Responsabile del procedimento

Assistente sociale responsabile del caso
Ufficio: Servizi alla Persona e Servizio Sociale Associato
Dirigente: Daniela Poggiali
Settore: Cultura, Servizi e beni comuni
Servizio: Servizi alla Persona - Servizio Sociale Associato
Dove rivolgersi: Viale Roma, 33 - 1° piano
Tel. 0544.97.93.80 Segreteria
Orari di apertura al pubblico:

dal lunedì al venerdì su appuntamento

Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: Campidelli Margherita - Segretario Generale

Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate, mediante istanza scritta, circostanziata, completa delle indicazioni utili ad individuare il procedimento per il quale si chiede l'intervento sostitutivo:

A) da parte dei privati che hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a: comune.cervia@legalmail.it

B) da parte dei privati che non hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) tramite:

  • posta ordinaria indirizzata a Comune di Cervia Piazza Garibaldi n. 1 - 48015 Cervia
  • fax 0544/72.340

Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato in materia di procedimenti amministrativi

Si rendono noti gli strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale riconosciuti dalla legge in favore dei soggetti interessati in un procedimento amministrativo e nei confronti del provvedimento finale, ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli. Vedi documento

Aggiornato al 25/03/2020

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...