Rilascio certificati, estratti di stato civile allo sportello

Ufficio di riferimento

L'ufficio di competenza è Ufficio Stato Civile e Polizia Mortuaria

Via A. Ressi, 6 - Piano terra

0544.97.92.48

demografici@comunecervia.it

Scopo

Rilasciare certificati, estratti degli atti di stato civile depositati (atti di nascita, atti di morte, atti di matrimonio, atti di cittadinanza) a fronte di richiesta fatta direttamente all'Ufficio Stato Civile.

Descrizione

Il certificato od estratto si richiede personalmente all'Ufficio di Stato civile del Comune di Cervia se l'evento è qui avvenuto, oppure se l'atto è stato qui trascritto per motivi di residenza al momento dell'evento (es. il Comune di residenza di uno degli sposi per l'atto di matrimonio).

L'interessato presenta direttamente all'ufficio la richiesta, identificandosi e indicando con precisione e chiarezza tutti gli elementi per poter rilasciare la certificazione richiesta.

Le certificazioni di stato civile hanno validità 6 mesi dalla data del rilascio; se contengono dati non soggetti a variazioni hanno validità illimitata.

Attivazione

  • Istanza di parte

Altri enti esterni coinvolti

Comuni

Consolati italiani all'estero

Documenti necessari

documento di riconoscimento del richiedente

Requisiti

La richiesta può essere presentata dalla persona cui si riferisce l'atto, nonché da chiunque ne abbia motivato interesse.

Termine di presentazione della domanda

nessuna

Termine del procedimento o della procedura a rilevanza esterna

immediato

Costi a carico dell'utente

gratuito

Normativa di riferimento

•D. Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali".
•D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 "Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa"

•Legge 183/2011
•D.P.R. n. 396 del 3 novembre 2000 "Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile, a norma dell'articolo 2, comma 12, della legge 15 maggio 1997, n. 127" e circolari integrative.

Informazioni utili

Dal 1° gennaio 2012 gli organi della pubblica amministrazione e i privati gestori di pubblici servizi non possono più richiedere certificati per effetto della legge di stabilità (Legge n. 183/2011) che ha modificato l'art. 40 del D.P.R. 445/2000, pertanto nei rapporti con la Pubblica Amministrazione (ASL, Inps, Prefettura, Scuole,ecc.) e con i privati gestori di pubblici servizi (RAI, Enel, Hera, Telecom, ecc.) i dati contenuti nei certificati di stato civile sono sostituiti dall'autocertificazione o dalla dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà.

Se il certificato di stato civile deve essere consegnato all'estero, se si vuole che mantenga validità legale a tutti gli effetti, la firma del dipendente comunale deve a sua volta essere legalizzata o apostillata nell'apposito Ufficio a ciò preposto presso la Prefettura di Ravenna.


Sebbene la normativa affermi che i registri di stato civile sono pubblici, ciò non significa che essi siano liberamente consultabili, nemmeno dalla persona cui l'atto di riferisce.
Il regime della pubblicità legale è infatti regolarmente rispettato tramite la possibilità, per coloro che ne hanno interesse, di richiedere i certificati e gli estratti così come previsto dalla normativa vigente.

Nel caso in cui il certificato venga richiesto per terze persone occorre sottoscrivere una richiesta che rimarrà agli atti dell'Ufficio Stato Civile.

Responsabile del procedimento

Il Dirigente di Settore o il Responsabile del Servizio o altro dipendente all'uopo delegato
Ufficio: Ufficio Stato Civile e Polizia Mortuaria
Dirigente: Daniela Poggiali
Settore: Cultura, Servizi e beni comuni
Servizio: Demografici
Dove rivolgersi: Via A. Ressi, 6 - Piano terra
Tel. 0544.97.92.48
Orari di apertura al pubblico:

il lunedì, martedì, giovedì e venerdì ore 8:30 – 13:00
il mercoledì e il sabato ore 9:00 - 12:00 solo per le denunce di nascita e di morte

Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: Campidelli Margherita - Segretario Generale

Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate, mediante istanza scritta, circostanziata, completa delle indicazioni utili ad individuare il procedimento per il quale si chiede l'intervento sostitutivo:

A) da parte dei privati che hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a: comune.cervia@legalmail.it

B) da parte dei privati che non hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) tramite:

  • posta ordinaria indirizzata a Comune di Cervia Piazza Garibaldi n. 1 - 48015 Cervia
  • fax 0544/72.340

Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato in materia di procedimenti amministrativi

Si rendono noti gli strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale riconosciuti dalla legge in favore dei soggetti interessati in un procedimento amministrativo e nei confronti del provvedimento finale, ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli. Vedi documento

Aggiornato al 25/03/2020

Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Leggi tutto...