Torna alla Homepage

Comune di Cervia

Piazza Garibaldi, 1 - 48015 Cervia (RA)
Tel. 0544/979111

Codice Fiscale e Partita I.V.A. 00360090393

Torna alla Homepage
     
         Sito ufficiale Comune di Cervia Benvenuti

CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

 

E' stato predisposto un file per il calcolo del contributo di costruzione, ai sensi del titolo quinto della Legge Regionale 31/2002, riferito alla NUOVA COSTRUZIONE e alla RISTRUTTURAZIONE per fabbricati residenziali e per fabbricati con attività produttive.

Nel caso di nuova costruzione, esso può essere utilizzato sia per un permesso di costruire presentato per nuova costruzione (intendendo come tale anche l’ampliamento e la sopraelevazione), sia per un permesso di costruire in variazione essenziale che per una denuncia di inizio attività in variazione minore presentati in corso d’opera a interventi previsti da titoli abilitativi già rilasciati (artt. 18 e 19 L. R. 31/2002).

Nel caso di ristrutturazione, esso può essere utilizzato sia per una denuncia di inizio attività per nuovo intervento sia per una denuncia di inizio attività in variazione essenziale o in variazione minore presentati in corso d’opera a interventi previsti da titoli abilitativi già formati (artt. 18 e 19 L. R. 31/2002).

Di conseguenza sono state approntate 4 tabelle di calcolo distinte per anno, che si differenziano tra loro solamente per i diversi importi del costo di costruzione, e che vanno utilizzate nel modo seguente:

 

- nuova costruzione e variazioni essenziali: si utilizza sempre la tabella relativa al 2004;

- variazioni minori: si utilizza la tabella relativa al 2001, al 2002, al 2003, al 2004, a seconda che la presentazione delle istanze originarie sia avvenuta rispettivamente nel 2001, 2002, 2003, 2004.

Il file rappresenta il risultato finale di un più complesso programma informatico atto a determinare il calcolo del contributo di costruzione complessivo degli edifici di nuova costruzione, costituito:

 

- dagli oneri di urbanizzazione (U1 + U2) che si applicano alla SU (superficie utile abitabile);

- dal costo di costruzione che si applica alla Sc (superficie complessiva)

Nel file, dopo essersi posizionati su intervento RESIDENZIALE o ATTIVITÀ cliccando la corrispondente voce in basso a sinistra, devono essere inseriti i seguenti dati richiesti:

- COGNOME e/o RAGIONE SOCIALE DITTA
- NOME
- CLASSI DI SUPERFICI quali: SU (superficie utile abitabile totale)
  Snr ( superficie non residenziale totale).

 

Va ricordato che il conteggio delle superfici suddette deve essere svolto a parte sui modelli predisposti ed allegati alle cartelline edilizie.

PER GLI INTERVENTI RESIDENZIALI:

- ZONE TERRITORIALI fissate dalla Delibera di C.C. n. 63 del 16.12.1999:

1) MARE (zona centrale tra la ferrovia e il mare)

2) FERROVIA (zona tra la statale SS16 e la ferrovia)

3) FORESE (centri periferici e frazioni).

 

-CARATTERISTICHE: P = edifici di pregio
A = altri edifici
-TIPOLOGIA: U = fabbricato unifamiliare
B = fabbricato bifamiliare
P = fabbricato plurifamiliare
-UBICAZIONE: I = interno al centro edificabile di cui alla zonizzazione della V./PRG
E = esterno al centro edificato.

PER LE ATTIVITA':

-TIPO ATTIVITA': 1 = commerciale al dettaglio
2 = terziaria
3 = alberghiera
4 = commerciale all'ingrosso
5 = artigianale/industriale

Nel caso di nuova costruzione, NC, con l’inserimento dei dati sopra rappresentati il programma calcola automaticamente gli oneri di urbanizzazione (tenendo conto delle riduzioni fissate dalla delibera di C.C. n. 63 del 16.12.1999) ed i costi di costruzione con gli incrementi fissati dalla L. 10/77 e dal DM applicativo n. 801 del 10.05.1977 ridefinito e con le variazioni fissate dalla delibera di Consiglio regionale n. 1108 del 29.03.1999 (tabelle allegate A2, C2).

Nel caso di ristrutturazione, deve essere specificato se trattasi di ristrutturazione con aumento di carico urbanistico (RE + CU) o ristrutturazione senza aumento di carico urbanistico (RE).
Con l’inserimento dei dati sopra rappresentati il programma calcola automaticamente gli oneri di urbanizzazione (tenendo conto delle riduzioni fissate dalla delibera di C.C. n. 63 del 16.12.1999).
A questo punto nella tabella sulla destra del foglio vanno inserite la stima percentuale delle categorie, in automatico il programma calcola le incidenze parziali, l’incidenza totale e il totale del costo di costruzione, che appare nella colonna a sinistra del foglio, sotto gli oneri di urbanizzazione.
I costi di costruzione sono comprensivi degli incrementi fissati dalla L. 10/77 e dal DM applicativo n. 801 del 10.05.1977 ridefinito e con le variazioni fissate dalla delibera di Consiglio regionale n. 1108 del 29.03.1999 (tabelle allegate A2, C2).

SI PRECISA CHE IN CASO DI INTERVENTI COMPLESSI CON DESTINAZIONI MULTIPLE CHE COINVOLGANO PIÙ UNITA’ IMMOBILIARI E’ OPPORTUNO CALCOLARE SEPARATAMENTE ONERI E COSTI PER OGNI DESTINAZIONE E CATEGORIA DI INTERVENTO.
DALLA SOMMATORIA DEGLI ONERI E DEI COSTI PARZIALI SI OTTERRA’ IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE DA VERSARE.
IN ALTRI TERMINI SI SUGGERISCE DI UTILIZZARE UNA TABELLA PER OGNI DESTINAZIONE D’USO DI PROGETTO.

Fogli di calcolo
  Foglio di calcolo in formato Excel anno 2004 Foglio di calcolo in formato Excel anno 2003
  Foglio di calcolo in formato Excel anno 2002 Foglio di calcolo in formato Excel anno 2001