Progetto definitivo

Ufficio di riferimento

L'ufficio di competenza è Servizio Progettazione e Gestione Fabbricati

Piazza XXV Aprile, 11 - 1° piano

Tel. 0544.97.91.63 - E-mail dinapoli@comunecervia.it

Scopo



Il Progetto Definitivo di un’opera pubblica, redatto sulla base delle indicazioni del progetto preliminare approvato, contiene tutti gli elementi necessari ai fini del rilascio dei pareri e delle autorizzazioni/concessione degli Enti esterni e dei Settori interni interessati dell’Amministrazione, dell'accertamento di conformità urbanistica o di altro atto equivalente.

Gli elaborati grafici e descrittivi nonché i calcoli preliminari sono sviluppati ad un livello di definizione tale che nella successiva progettazione esecutiva non si abbiano apprezzabili differenze tecniche e di costo.

Ai sensi del art. 93, comma 4 del D.Lgs. n. 163/2006 il Progetto Definitivo “individua compiutamente i lavori da realizzare, nel rispetto delle esigenze, dei criteri, dei vincoli, degli indirizzi e delle indicazioni stabiliti nel progetto preliminare e contiene tutti gli elementi necessari ai fini del rilascio delle prescritte autorizzazioni e approvazioni. Esso consiste in una relazione descrittiva dei criteri utilizzati per le scelte progettuali, nonché delle caratteristiche dei materiali prescelti e dell’inserimento delle opere sul territorio; nello studio di impatto ambientale ove previsto; in disegni generali nelle opportune scale descrittivi delle principali caratteristiche delle opere, e delle soluzioni architettoniche, delle superfici e dei volumi da realizzare, compresi quelli per l’individuazione del tipo di fondazione; negli studi e indagini preliminari occorrenti con riguardo alla natura e alle caratteristiche dell’opera; nei calcoli preliminari delle strutture e degli impianti; in un disciplinare descrittivo degli elementi prestazionali, tecnici ed economici previsti in progetto nonché in un computo metrico estimativo. Gli studi e le indagini occorrenti, quali quelli di tipo geognostico, ideologico, sismico,agronomico, biologico, chimico, i rilievi e i sondaggi, sono condotti fino ad un livello tale da consentire i calcoli preliminari delle strutture e degli impianti e lo sviluppo del computo metrico estimativo.”

Descrizione

Approvato il Progetto Preliminare, i tecnici del gruppo di progettazione danno avvio al Progetto Definitivo. In questa fase lo scopo principale si concentra nell’approfondire, attraverso la documentazione necessaria, le caratteristiche dell’opera pubblica, raggiungendo un livello di definizione e contenuti tale da non generare apprezzabili differenze tecniche e di costo per la progettazione esecutiva. Si lavora affinché il Progetto Definitivo dell’opera pubblica sia sufficientemente in grado di presentarsi chiaro verso tutti gli Enti coinvolti nella realizzazione dell’opera e che per tale opera dovranno esprimere un parere favorevole con l’indizione del RUP della Conferenza dei Servizi.

Il Progetto Definitivo ai sensi dell’art. 24 del D.P.R. n. 207 del 05/10/2010 dovrà essere strutturato dai seguenti elaborati:

  • Relazione generale;
  • Relazioni tecniche e relazioni specialistiche;
  • Rilievi plano altimetrici e studio dettagliato di inserimento urbanistico;
  • Elaborati grafici;
  • Studio di impatto ambientale ove previsto dalle vigenti normative ovvero studio di fattibilità ambientale;
  • Calcoli delle strutture e degli impianti secondo quanto specificato all’articolo 28, comma 2, lettere h) e i);
  • Disciplinare descrittivo e prestazionale degli elementi tecnici;
  • Censimento e progetto di risoluzione delle interferenze;
  • Piano particellare di esproprio;
  • Elenco dei prezzi unitari ed eventuali analisi;
  • Computo metrico estimativo;
  • Aggiornamento del documento contenente le prime indicazioni e disposizioni per la stesura dei piani di sicurezza;
  • Quadro economico con l’indicazione dei costi della sicurezza desunti sulla base del documento di cui ala lettera n).

Se ai sensi dell’art. 53, comma 2 del D.Lgs 163/2006 Il RUP decide che il Progetto Definitivo viene posto a base di gara secondo la procedura dell’appalto integrato, previa l’acquisizione di tutte le autorizzazioni e pareri, il Progetto dovrà essere corredato anche dalla seguente documentazione:

  • Schema di contratto;
  • Capitolato speciale di appalto;
  • Piano di sicurezza e coordinamento

Analizzati tutti gli aspetti che evidenziano le caratteristiche della progettazione definitiva, con il RUP si definisce un termine entro il quale il gruppo di progettazione porterà a termine la documentazione necessaria, programmando periodicamente incontri per valutare lo stato di avanzamento del progetto e le eventuali difficoltà riscontrate al fine di porre possibili azioni di intervento.

Sviluppato il Progetto, ottenute le autorizzazioni e pareri di competenza il RUP predispone Delibera di Giunta per l’approvazione del Progetto definitivo.

Attivazione
D'ufficio
Altri servizi dell'ente coinvolti
Amministrativo, Edilizia Privata, Espropri, Finanzario, Segreteria Generale - Protocollo, Verde, Viabilità, Infrastrutture e Protezione Civile
Altri enti esterni coinvolti

Dipende dalle caratteristiche dell'opera pubblica. Nel caso in cui il Progetto dovesse interessare il coinvolgimento di enti esterni il RUP indice la Conferenza dei Servizi con la quale vengono recepiti tutti i pareri di competenza.

 

Termine del procedimento o della procedura a rilevanza esterna

La Giunta comunale termina il procedimento approvando l'atto di delibera e l'allegato progetto definitivo dell'opera pubblica

Costi a carico dell'utente
Nessun costo a carico dell'utente
Normativa di riferimento

D.Lgs. 12/04/2006 n. 163 – “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE”.

D.P.R. 5/10/2010 n. 207 – “Regolamento di esecuzione ed eattuazione del D.Lgs. 12/04/2006 n. 163”.

Responsabile del procedimento
Il Dirigente di Settore o il Responsabile del Servizio o altro dipendente all'uopo delegato
Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: Dott. Senni Guglielmo

Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate:

A) da parte dei privati che hanno l’obbligo giuridico di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a: comune.cervia@legalmail.it

e per conoscenza a: sennig@comunecervia.it

 

B) da parte dei privati che non hanno l’obbligo giuridico di dotarsi
di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) solo al seguente indirizzo:
sennig@comunecervia.it

Ufficio: Servizio Progettazione e Gestione Fabbricati
Dirigente: Roberto Buonafede
Settore: Lavori Pubblici, Sviluppo Economico e Residenziale
Servizio: Progettazione e Gestione Fabbricati
Dove rivolgersi: Piazza XXV Aprile, 11 - 1° piano
Tel. 0544.97.91.63
Fax 0544.91.49.02
Orari di apertura al pubblico:

il marterdì ore 9:00 – 13:00

il giovedì ore 9:00 - 13:00 e 15:00 - 17:00




Aggiornato al 24/09/2013

Torna indietro